Domanda di iscrizione al 5 per 1000

Il Centro Servizi aziendali Coesi si occupa della pratica di iscrizione al 5x1000 e offre la consulenza per la rendicontazione dei contributi ricevuti.
 

Soggetti destinatari del 5 per mille

Possono presentare la domanda di iscrizione all’Agenzia delle Entrate gli enti del “volontariato” e le associazioni sportive dilettantistiche.
 
La tipologia di soggetti denominata ENTI DEL “VOLONTARIATO” comprende le seguenti categorie:
  • Le organizzazioni non lucrative di utilità sociale iscritte nell’Anagrafe delle ONLUS
  • Gli enti ecclesiastici delle confessioni religiose con le quali lo Stato ha stipulato patti, accordi o intese e le associazioni di Promozione Sociale le cui finalità assistenziali sono riconosciute dal Ministero dell’Interno iscritti nell’Anagrafe delle ONLUS in quanto ONLUS parziali, cioè limitatamente alle attività svolte nell’esclusivo perseguimento di finalità di solidarietà sociale nei settori di attività elencati all’articolo 10, comma 1, lettera a), del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n.460
  • Le ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO iscritte nei registri del volontariato di cui alla legge 11 agosto 1991, n. 266
  • Le ORGANIZZAZIONI NON GOVERNATIVE di cui alla legge 11 agosto 2014, n. 125, già riconosciute idonee ai sensi della legge 26 febbraio 1987, n. 49, alla data del 29 agosto 2014, e inserite nell’elenco tenuto dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale
  • Le COOPERATIVE SOCIALI di cui alla legge 8 novembre 1991, n. 381, iscritte nell’Albo nazionale delle società cooperative istituito con Decreto del Ministro delle attività produttive del 23 giugno 2004, nonché i consorzi di cooperative con la base sociale formata per il cento per cento dalle stesse cooperative sociali.
  • Le ASSOCIAZIONI DI PROMOZIONE SOCIALE iscritte nei registri nazionale, regionali e provinciali previsti dall’articolo 7 della legge 7 dicembre 2000, n. 383.
  • Le ASSOCIAZIONI E FONDAZIONI di diritto privato, iscritte nel registro delle persone giuridiche, che operano senza fine di lucro negli stessi settori di attività delle ONLUS elencati all’articolo 10, comma 1, lettera a), del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460.
La tipologia di appartenenza dell’ente deve essere espressamente indicata nella domanda e l’iscrizione nell’Anagrafe delle ONLUS ovvero negli appositi elenchi, albi e registri, compreso il registro delle persone giuridiche, deve sussistere fin dal momento della presentazione della domanda ovvero al termine fissato per la presentazione della stessa (7 maggio di ogni anno).
 
Le ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE per essere ammesse al beneficio devono possedere i seguenti requisiti:
  • costituzione ai sensi dell’art. 90 della legge 27 dicembre 2002, n. 289;
  • possesso del riconoscimento ai fini sportivi rilasciato dal CONI;
  • affiliazione ad una Federazione sportiva nazionale o ad una disciplina sportiva associata o ad un ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI;
  • presenza nell’ambito dell’organizzazione del settore giovanile;
  • effettivo svolgimento in via prevalente di attività di avviamento e formazione allo sport dei giovani di età inferiore a 18 anni, ovvero di avviamento alla pratica sportiva in favore di persone di età non inferiore a 60 anni, o nei confronti di soggetti svantaggiati in ragione delle condizioni fisiche, psichiche, economiche, sociali o familiari.
Novità iscrizione 5 per mille dal 2017
Il Dpcm 7 luglio 2016 ha introdotto importanti novità in merito alle procedure di accesso al 5 per mille da
parte degli enti.

Enti già iscritti

Gli enti iscritti negli elenchi del 5 per mille 2016 non dovranno procedere a una nuova iscrizione gli anni a seguire
 
Il rinnovo automatico dell’iscrizione agli elenchi del 5 per mille se, da un lato, riduce gli adempimenti degli enti già iscritti, dall’altro, richiede una maggiore attenzione, da parte degli enti, a comunicare eventuali variazioni o nel trasmettere la revoca dell’iscrizione nei tempi prescritti.
 
Requisito necessario per gli enti iscritti, al fine di continuare a beneficiare del riparto delle somme del 5 per mille, è il permanere dei requisiti richiesti dalla legge. Per lo specifico delle Organizzazioni di volontariato, è richiesto che continuino ad essere iscritte regolarmente nei registri locali omonimi.
Gli enti iscritti al 5 per mille sono inseriti in un apposito elenco, integrato, aggiornato e pubblicato sul sito www.agenziaentrate.gov.it entro il 31 marzo di ciascun anno.
 
Eventuali errori rilevati nell’elenco o variazioni intervenute (codice fiscale errato, sede legale modificata), devono essere comunicati entro il 20 maggio di ogni anno dal legale rappresentante dell’ente richiedente o da un suo delegato, alla Direzione regionale dell’Agenzia delle entrate territorialmente competente.
 
NB:
In caso di variazione del legale rappresentante, la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà trasmessa nel 2016 perde efficacia e, dunque, c’è l’obbligo per il nuovo rappresentante legale di trasmettere entro il 20 maggio una nuova dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà con le seguenti indicazioni:
• data della sua nomina;
• data di iscrizione dell’ente alla ripartizione del contributo (si fa qui riferimento all’iscrizione telematica del 2016).
 

Nuove iscrizioni

Gli enti che intendono accedere al beneficio del 5 per mille per la prima volta dovranno procedere all’iscrizione nell’apposito elenco secondo le modalità riportate di seguito.
 
L’iscrizione avrà valore permanente fino a cancellazione da parte dell’ente medesimo o al venir meno dei requisiti necessari che ne hanno consentito l’iscrizione.
 
Primo adempimento: iscrizione telematica
Gli enti devono trasmettere la domanda d’iscrizione a partire dalla data di attivazione del software da parte dell’Agenzia delle Entrate ed entro il 7 Maggio.
Gli enti possono trasmettere direttamente la domanda in via telematica, se abilitati ai servizi Entratel o Fisconline, oppure tramite gli intermediari abilitati a Entratel (servizio offerto anche da CSA Coesi).
 
Secondo adempimento: Invio della dichiarazione sostitutiva
Entro il 30 giugno il rappresentante legale dell’ente deve inviare – pena l’esclusione dall’elenco del 5 per mille – alla Direzione Regionale delle Entrate di competenza, una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà redatta e firmata dal legale rappresentante, alla quale bisogna allegare fotocopia di documento di identità in corso di validità del sottoscrittore. L’invio può essere effettuato tramite raccomandata a/r oppure tramite posta elettronica certificata.
 
Per maggiori informazioni:
Elena Malgrati tel 035 0063511 - e-mail elena.malgrati@coesi.coop
 
Centro Servizi Aziendali COESI società cooperativa
Sede Amministrativa : via San Bernardino 59 - 24122 Bergamo
Aula Formazione : via Serassi 7 - 24125 Bergamo
CF. e P.IVA (IT) 03188760163 - Registro Imprese REA n.356765
Tel. 035 0063511 - Fax 035 0063598 - Email info@coesi.coop